Quali sono i tipi di Parmigiano Reggiano?

separatore
15/05/2024
Parmigiano a scaglie 16:9

Il Parmigiano Reggiano non è uno solo: indaghiamo tra stagionature e razze di mucche per scoprire i tipi di Parmigiano Reggiano

Non tutti i Parmigiani sono uguali: se avete mai partecipato a una degustazione, sapete che in base al latte, alla stagionatura, ma anche al caseificio di produzione, il Parmigiano Reggiano può essere molto diverso.
Andiamo quindi a scoprire quali sono i tipi di Parmigiano Reggiano.

 

LE DIRETTIVE DEL CONSORZIO

La produzione del Parmigiano Reggiano è controllata dal consorzio di tutela che impone direttive specifiche per tutte le fasi.
Questo permette di differenziare il Parmigiano Reggiano da tutti gli altri formaggi stagionati per la qualità e la territorialità

> Scopri le differenze tra Parmigiano Reggiano e Grana Padano

Le direttive date dal consorzio però non limitano la creatività e la passione dei casari: sono varie le sperimentazioni per arrivare ad un prodotto di qualità sempre più alta.

Ad esempio, il Caseificio Gennari lavora sulle stagionature, arrivando alla produzione di un Parmigiano stagionato oltre i 90 mesi. Altri Caseifici come Armonie Alimentari o Società Agricola Dall’Aglio che controllano e curano l’alimentazione delle mucche per donare al parmigiano un gusto unico e inimitabile.

Stagionatura del Parmigiano
Tipi di Parmigiano Reggiano: le stagionature

Il Parmigiano Reggiano ha una stagionatura minima di 12 mesi nei quali matura e sviluppa le sue caratteristiche peculiari. Per questo, solo dopo un anno può essere marchiato e diventare davvero Parmigiano Reggiano.

  • 12-19 mesi: le stagionature più giovani, dal sapore dolce e delicato che ricorda latte fresco e burro, con note erbacee.
  • 20-26 mesi: un parmigiano equilibrato, dove il dolce e il salto si uniscono a note di burro fuso e frutta fresca. È friabile e granuloso, perfetto per essere grattugiato su primi piatti e vellutate
  • 27-34 mesi: stagionature aromatiche, con sentori di frutta secca, spezie e un aroma di brodo di carne. Asciutto e friabile, perfetto per il ripieno degli anolini
  • 35-45 mesi: un solo aggettivo: intenso. Dal colore giallo che tende all’ambrato, fino ai sentori di spezie e di affumicato, questo parmigiano è perfetto da gustare in un aperitivo, magari accompagnato da frutta secca
  • 46-79 mesi: dal colore giallo paglierino ambrato e dal profumo intenso di tostato, con note che ricordano i funghi secchi e il cuoio, perfetto con vini strutturati
  • oltre 80 mesi: le stagionature più mature, dalla grande complessità aromatica. Un prodotto esclusivo da gustare con miele o confetture dolci

Tipi di Parmigiano Reggiano : mucche
Tipi di Parmigiano Reggiano: le mucche

Nell’immaginario le mucche da latte sono tutte uguali, bianche con le macchie nere e simpatiche.
In realtà sono varie le razze bovine da cui è possibile ricavare il latte per produrre il Parmigiano Reggiano DOP.
Ognuna ha delle caratteristiche particolari che rendono il latte, e quindi il Parmigiano, unico nel suo genere.

  • Frisona Italiana: è una delle razze bovine più comuni tra gli allevatori. Si chiama così perché fu importata alla fine del XIX secolo nella regione della Frisia, nei Paesi Bassi. È una mucca che produce molto latte, oltre 30kg di latte al giorno. L’allevamento, la raccolta del latte e la produzione del Parmigiano avviene interamente in zona di pianura: questo è il Parmigiano Reggiano DOP classico e tradizionale
  • Vacca Bruna Italiana: la vacca bruna alpina si trova principalmente nella zona di Parma fin dal 1800. Produce meno latte rispetto le altre razze, ma con una buona resa alla caseificazione: questo significa che in proporzione serve meno latte per produrre più formaggio. Il Parmigiano Reggiano di Vacca Bruna ha un sapore delicato, rilasciando sentori di foraggio e nocciola
  • Vacca Rossa Reggiana: una mucca robuste, longevi e grandi, dal manto tipicamente rossiccio. Ha una resa inferiore, con un latte ricco di proteine, fosforo e calcio. Il Parmigiano di Vacca Rossa ha una stagionatura minima di 24 mesi, con un colore della pasta più giallo paglierino.
  • Bianca Modenese: il nome di questa mucca viene dal suo manto dal color bianco latte. Sono longeve e mansuete, e vengono tutelate da un apposito consorzio di valorizzazione. Il Parmgiano Reggiano prodotto è sano e genuino, con un ottimo apporto di grassi e proteine.

Come Parmamenù selezioniamo i migliori caseifici del territorio per proporvi una scelta ampia e di alta qualità. Dal 18 al 90 mesi, di frisona, di bruna e di rossa: sono tanti i Parmigiani che offriamo per andare incontro alle esigenze del tuo palato.
Troverai anche tipologie più ricercate come il 63 essenze o il Parmigiano del Caseificio 222, dall’unione di latte di bruna e frisona.

> Scopri tutti i tipi di Parmigiani in vendita sul nostro shop!

Gallery
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
OTTIENI UNO SCONTO DEL 10%!
Potrai usufruire di un buono sconto del 10% sul primo acquisto online.
Email
Sesso
Data di Nascita
Provincia
 
Iscriviti